martedì 10 dicembre 2019

Montare una guarnitura MTB shimano hollowtech II su telaio con movimento centrale passo Italiano 36mm (guarnitura MTB su BDC bici da corsa?)

Ho cercato e ricercato informazioni in rete su questo argomento e non avendo trovato nulla mi sono visto costretto a studiarmi un po' tutto e trovare una soluzione in autonomia.

Di seguito condivido le informazioni e l'esperienza personale nel caso possano tornare utili ad altri.


Telaio bicicletta con scatola MOVIMENTO CENTRALE ITALIANO  
Guarnitura per MTB HOLLOWTECH II (in questo caso specifico XTR FC-M980) 



Il produttore non prevede la compatibilità tra questi componenti, come si procede?


Prima di iniziare elenco alcune informazioni sui componenti che andremo ad assemblare. Se siete già esperti e sapete di cosa stiamo parlando saltate pure tutta la parte scritta in verde

scatola movimento centrale
Filetto italiano: 36 mm x 24 tpi , Larghezza scatola movimento centrale del telaio 70mm , Entrambe le calotte si avvitano in senso orario. 

Diffuso un tempo nelle biciclette da strada, molto raramente adottato anche su qualche vecchio telaio da mountain bike



La tecnologia SHIMANO HOLLOWTECH II esiste sia per componenti da MTB che per componenti da strada ma non risulta compatibilità tra movimenti centrali e guarniture MTB / STRADA e viceversa

Le guarniture SHIMANO HOLLOWTECH II richiedono l'utilizzo di apposite calotte (cuscinetti) dette "esterne" come movimento centrale. Il perno del movimento centrale è solidale alla pedivella destra.


Le calotte esterne da MTB per guarnitura HOLLOWTECH II da MTB esistono soltanto per Movimenti centrali passo inglese (bsa)   

scatola movimento centrale
Filetto inglese: 1,370” x 24 tpi (34.8 mm X 24 tpi) , Larghezza scatola movimento centrale telaio 68mm (oppure 73, o 83..) La colotta destra si avvita in senso antiorario. 

Il movimento centrale e cioè le calotte esterne per bici da strada e guarnitura hollowtech I o II viene prodotto sia per i telai con scatola movimento centrale a passo inglese sia per quelli con il passo italiano.

Il diametro esterno del perno delle guarniture hollowtech II che funge da perno del movimento centrale è uguale tra le guarniture per MTB  e quelle per bici da strada.  La Lunghezza del perno invece cambia. 



XT grigio - DURA-ACE nero


I movimenti centrali a calotte esterne per MTB vengono forniti con tre distanziali da posizionare tra il telaio e la calotta esterna, solitamente si prevede l'utilizzo di un distanziale da 2,5mm lato pedivella e due distanziali da 2,5mm (o comunque di 5mm in totale) lato guarnitura.
Gli spessori forniscono la possibilità di utilizzare le stesse calotte sulle scatole del movimento centrale larghe 68, o 73 ecc.. 
Forniscono anche la possibilità di utilizzare le stesse calotte nel caso ci siano deragliatori o carter paracatena fissati tramite una staffa tra calotta e telaio e che quindi aggiungono spessore.
In pratica è possibile rimuovere o aggiungere spessori per mantenere la giusta misura al variare della larghezza della scatola o nel caso ci siano supporti per deragliatori. 



Al contrario i movimenti centrali a calotte esterne per bici da strada e guarnitura hollowtech II vengono forniti senza spessorinon è previsto l'utilizzo di spessori su queste bici.

Quindi riassumendo: 
Telaio scatola movimento centrale italiano (il telaio può essere da strada o da mtb)
Guarnitura MTB HOLLOWTECH II da MTB  (slx, xt, xtr ecc..)

Vogliamo che tutti i componenti lavorino bene nel modo il più possibile simile a quello previsto dal costruttore.
guarnitura/ deragliatore/ catena/ linea catena reale e linea catena specifica/ asimmetria tra i pedali e pedivelle

la condizione ideale per la guarnitura da MTB prevede una scatola movimento centrale da 68mm + 2,5mm spessore lato pedivella + 2,5mm + 2,5mm i due spessori lato guarnitura ai quali va aggiunto lo spessore delle due calotte esterne + 10,4 sinistra + 10,4 destra

10,4+2,5+68+2,5+2,5+10,4 = 96,3 mm



(fattore Q = 168mm)





Ora le uniche calotte che troveremo in commercio per una scatola movimento centrale italiano sono le calotte da strada (dura ace, tiagra, ultegra ecc.) quindi scatola movimento 70mm + 10,4mm + 10,4mm e cioè lo spessore delle due calotte che fortunatamente hanno lo stesso spessore di quelle da MTB , nel mio caso specifico ho confrontato calotte dura ace con xt e xtr 



10,4+70+10,4 = 90,8 mm

90,8mm è troppo corto per il perno della nostra guarnitura MTB , dobbiamo arrivare il più vicino possibile ai 96,3mm calcolati sopra.

lo spessore per calotta inglese da 34mm non entra in quella italiana da 36mm


Non ho trovato spessori in commercio compatibili con le calotte italiane da 36mm , ho dovuto quindi prendere due calotte da 2,5 per movimento inglese da 34mm e lavorarle per portare il diametro interno a 36mm , fortunatamente il diametro esterno risulta essere della stessa misura.




Ho quindi montato le due calotte utilizzando per ognuna uno dei due spessori lavorati.

10,4+2,5+70+2,5+10,4 = 95,8

Rispetto ai 96,3 richiesti abbiamo un margine di errore di 0,5mm che dovrebbe essere un valore più che trascurabile per questo tipo di meccanica e per le lavorazioni di questi componenti. Infatti misurando le scatole movimento centrale di diversi telai si scoprono spesso misure poco precise e il solo serrare più o meno le calotte porta a variare il tutto di qualche decimo.

In questo caso specifico non ho rilevato asimmetrie tra pedivelle e telaio. 



Sempre in questo caso specifico ho ripetuto più volte la misura della linea catena che rientra perfettamente in quanto stabilito dal costruttore.  




nelle foto misuro la linea catena di una guarnitura doppia


Come ho misurato la linea catena utilizzando il calibro e una matita: 
  1. Misurata la larghezza della scatola del movimento centrale, divisa per due trovando la metà della scatola e quindi il centro del telaio.
  2. Misurato la distanza tra il centro del telaio e la prima corona (non era possibile arrivare con il calibro alle corona centrale (guarnitura tripla)
  3. Misurata la distanza tra la prima corona e la corona centrale
  4. Sommando le ultime due misure si ottiene la linea catena e cioè la distanza tra il centro del telaio e la corona centrale (in caso di guarnitura doppia la linea catena si trova nel punto a metà tra le due corone e nel caso di monocorona sulla corona stessa)

Questo potrebbe significare che anche su altri telai e guarniture il risultato di questo procedimento potrebbe dare un risultato corretto.

Ovviamente il para polvere o bicchierino interno di plastica da utilizzare sarà quello del movimento centrale inglese/mtb , perchè più lungo di quello in dotazione con il movimento centrale da strada.

differenza di lunghezza tra i due bicchierini

Elenco ora i principali difetti teorici:

1) Le calotte da strada possono non essere adatte ad un uso MTB. Ma confrontando da vicino e maneggiando una calotta DURA ACE con una XTR non sono riuscito a trovare nessuna differenza tra le due.



XTR 

DURA-ACE


2) Le calotte potrebbero utilizzare circa 2,5mm di filetto in meno. Ma osservando da vicino la calotta si nota che la filettatura non corre per tutta la lunghezza della calotta e che sotto lo spessore c'è una parte non filettata. 

Potete commentare la pagina con le vostre esperienze e opinioni per lasciare più informazioni o pareri contrari ai futuri lettori. 

lunedì 14 ottobre 2019

CAMPIONATI DI CICLOMECCANICA 2019

Primo premio, il nuovo acquisto con la maglia del Varnelli ha sicuramente fatto la differenza.
Giornata mooolto lunga e tante belle cose da ricordare.
un po' di foto a caso